Accorciare i tempi di vendita con l’Home Staging

home stagingCon il mercato delle case che fatica a riprendere rimettersi in marcia a volte serve proprio una spinta, un aiuto che serva a far arrivare fino in fondo la trattativa e che permetta di far concludere positivamente, sia per l’acquirente, sia per il venditore, la compravendita. Questo supporto può essere rappresentato anche dall’Home Staging, ovvero quella tecnica, considerata quasi un’arte, di preparare una casa prima della visita da parte di un cliente in modo che questo ne venga colpito e riesca ad apprezzarne maggiormente i pregi. Questa tecnica, nella prima metà degli anni ’80 e diffusa soprattutto paesi anglosassoni, è quasi sconosciuta in Italia.

Gli home stager, ovvero i professionisti dell’Home Staging, aiutano i proprietari di case e gli agenti immobiliari a valorizzare al meglio gli spazi, facendo in modo che i punti di forza di un’immobile non vengano nascosti o alterati da un’errata composizione dei mobili all’interno di una stanza. Gli aspetti da considerare, spesso, non sono molti: luminosità, ampiezza, disposizione degli spazi, affaccio, tutte variabili che l’home stager riesce a combinare insieme in modo armonico senza per questo rivoluzionare l’ambiente o, peggio, cercare di nascondere i difetti della casa. È bene ricordarlo: l’Home Staging non cerca di celare le magagne, ma di valorizzare i punti di forza.

E quindi via a soluzioni che nella maggior parte dei casi sono semplici, veloci e poco costose, ma cariche di fantasia e inventiva. Ad esempio, cambiare la posizione di un mobile o liberare l’angolo di una stanza da un appendi abiliti di troppo, o riorganizzare la zona giorno in modo più funzionale, aggiungere un quadro, una tenda o un tappeto colorato, oppure appendere uno specchio ad una parete, sono tutte soluzioni possibili che possono valorizzare una determinata casa. L’intervento, però, può essere anche più profondo e può riguardare anche il colore delle pareti, alcuni piccoli interventi (riparazioni o ammodernamenti) di muratura e la pulizia a fondo di tutto lo spazio.

Scritto così, all’interno di un articolo, l’Home Staging sembra un’operazione semplice, che tutti possono fare, invece si tratta di una vera e propria arte, sotto la quale ci sono anni di studio e di esperienza. Perché non tutti gli spazi sono uguali, la luce non entra nello stesso modo da tutte le finestre, i mobili già all’interno di una casa non rendono allo stesso modo in tutte le stanze, e così via. Quindi un home stager deve considerare un’incredibile moltitudine di variabili, che di volta in volta rendono diverso e unico il suo lavoro.

Per valorizzare una casa in vista di una vendita, quindi, è necessario un occhio che non sia solo esperto, ma anche altamente professionalizzato, altrimenti lo scotto da pagare è salato: ne vale del valore stesso di un immobile. Una presentazione non all’altezza può far perdere obiettività al possibile acquirente che quindi potrebbe “passare ad altro”. Invece, con un lavoro di “staging” fatto a regola d’arte l’immobile può essere venduto più velocemente e al giusto prezzo di mercato.

You may also like...